Campionati studenteschi di Orienteering all’Oasi San Felice

Pubblicato il: 29/03/2017
Autore: Redazione GreenCity

Il 30 marzo studenti di istituti d'istruzione secondaria di 2° grado di Grosseto si disputeranno nell'Oasi San Felice di Allianz Italia il titolo per partecipare alla fase provinciale dei campionati studenteschi 2017 di Corsa di Orientamento (Orienteering).

L'Oasi San Felice affiliata WWF, proprietà della compagnia assicuratrice Allianz Italia situata a Marina di Grosseto, ospiterà il 30 marzo prossimo le gare dei campionati studenteschi di Corsa di Orientamento, (Orienteering), lo sport di origine nordica che da alcuni anni è approdato anche in Italia e rappresenta una materia del curriculum di studi delle scuole secondarie ad indirizzo sportivo (è uno degli sport individuali previsti dagli obiettivi specifici di apprendimento per il primo biennio dei Licei Sportivi secondo il DPR 52/2013).Le gare dei campionati studenteschi sono organizzate dall'Ufficio Scolastico di Grosseto in sinergia con C.O.N.I., F.S.N. (Federazioni Sportive Nazionali) ed enti locali. Oltre all'apporto di Allianz Italia che mette a disposizione il terreno di gara, per questa fase distrettuale di Orienteering collaborerà con l'Ufficio Educazione Fisica la Cooperativa Silva di Grosseto nella gestione tecnica della gara. Due gli istituti coinvolti:  il Liceo Artistico del Polo Istituto d'Istruzione Superiore "L. Bianciardi" e il Liceo Sportivo del Polo Istituto d'Istruzione Superiore Statale "P. Aldi", per un totale di circa 80 studenti appartenenti alle categorie "Allievi/e" (nati/e negli anni 2000/2001/2002/2003) e "Juniores masch./femm." (nati/e negli anni 1998/1999), che si disputeranno la qualificazione per partecipare alla fase provinciale delle competizioni della disciplina.
L'Orienteering, o Corsa di Orientamento, è una disciplina sportiva nata agli inizi del Novecento nei paesi scandinavi. La prima gara di questo genere viene fatta risalire al 1919 nei dintorni di Stoccolma. Consiste nel seguire nel più breve tempo possibile un percorso predefinito, che prevede dei punti di passaggio obbligati, rappresentati da paletti con punzone (denominati "lanterne"), con il solo ausilio di una bussola e di una cartina topografica dettagliata in scala ridotta.Oltre alla Corsa di Orientamento, sono previste variazioni a seconda che il percorso venga coperto in mountain bike, con gli sci, in canoa, oltre al cosiddetto "orientamento di precisione" aperto anche ai disabili, in cui il tempo o il mezzo di locomozione non rileva ai fini della gara. Inoltre, lo svolgimento del percorso può avvenire secondo varie modalità: partenze scaglionate, formula classica dove gli atleti partono a qualche minuto l'uno dall'altro; staffetta; gare a tempo, in cui i concorrenti hanno un tempo massimo per trovare più "lanterne possibili"; a sequenza libera, in cui l'ordine del ritrovamento delle lanterne non è importante, i concorrenti scelgono la sequenza ritenuta più breve.Luoghi privilegiati per lo svolgimento delle gare sono le aree boschive o ambienti naturali in genere. La corretta selezione del percorso e il sapersi destreggiare all'interno di un bosco sono le peculiarità dell'Orienteering. 

Categorie: Ambiente

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: