Il 22 Aprile è l'Earth day: 5 consigli per una pulizia eco-friendly della casa

Pubblicato il: 19/04/2016
Autore: Redazione GreenCity

Ci sono molti modi per pulire casa senza usare ingredienti chimici: ad esempio si può utilizzare aceto e limone, bicarbonato, chicchi di caffè e olio d'oliva.

Da Leonardo Di Caprio sul palco degli Oscar ai vip nostrani, tutti sembrano preoccuparsi della salute della Terra. Ma come, nel quotidiano, possiamo essere di aiuto a preservare il nostro amato pianeta?
Helpling, sito per trovare una colf selezionata, in occasione della Giornata Internazionale della Terra (Earth Day), ha stilato una guida con cinque consigli pratici per scegliere al meglio i prodotti con i quali puliamo casa rispettando l'ambiente. Infatti, nel 2015 il valore del mercato mondiale dei detergenti per la casa ammontava a $77 milioni con conseguenti ripercussioni sull'ambiente a causa dei contenitori di plastica e degli ingredienti chimici che inquinano i nostri mari.

Pensiamo ai materiali: si alla pulizia, no allo spreco
Per evitare di coltivare colonie di batteri, bisognerebbe cambiare spugne e stracci ogni settimana. Questo vuol dire che nell'arco di un'intera vita vengono usate più di 2.800 spugne! Ma è veramente necessario? Cerchiamo di utilizzare i materiali in base alla loro durata e possibilità di riutilizzo; e perché non ridurre l'impatto ambientale preferendo prodotti ricavati dalla plastica riciclata?

Evitiamo prodotti dannosi per l'ambiente: occhio all'etichetta
La maggior parte dei detergenti è composta da ingredienti pericolosi come la formaldeide e il cloroformio (ritenuti cancerogeni dalla World Health Organization), e il Triclosan, un potente disinfettante potenzialmente tossico. E' sempre meglio leggere attentamente la lista degli ingredienti (INCI) prima di comprare un prodotto per la pulizia. Ciò che molti non si rendono conto, infatti, è che non servono pesanti smacchiatori per pulire in profondità; con un po' di olio di gomito e dedicandoci il giusto tempo, si ottengono gli stessi risultati utilizzando prodotti ecologici.Per una sicurezza in più sulla qualità dei prodotti, cerca il simbolo della certificazione ICEA, Istituto Certificazione Etica e Ambientale.

Proviamo i prodotti naturali: i segreti delle nonne  
Aceto e limone: funzionano da agenti sterilizzanti, combattono il calcare e aiutano a contrastare i cattivi odori (soprattutto l'aceto). Possono quindi essere usati per pulire superfici e decalcificare alcune zone; ma attenzione, alcune tipologie di superfici, ad esempio alcuni tipi di pietra, non sono adatte per questo trattamento.
Bicarbonato: perfetto per una pulizia profonda del forno e del bagno. Il procedimento è molto semplice: si diluisce in un po' d'acqua di modo da formare una pasta, si strofina sulla superficie interessata e lo si lascia riposare per 20 minuti. Questo composto può essere usato su diversi tipi di superficie, tranne quelle colorate.
Olio d'oliva (solo poche gocce): dopo la pulizia, è perfetto per lucidare superfici d'acciaio e maniglie delle porte. Per lucidare i mobili, invece, basta mescolare olio, aceto e un cucchiaino di sale grosso; per i legni scuri bisogna sostituire l'aceto con del vino rosso. L'olio è un valido amico contro i lavabi che emanano cattivo odore: dopo averlo mescolato con alcune gocce di un olio essenziale, si versa il composto nel lavandino, e in un attimo la stanza profumerà di fresco!
Chicchi di caffè: perfetti per combattere il cattivo odore in cucina. Posizionando alcuni chicchi sul bancone, in poche ore l'odore sparirà completamente. Questo trucco funziona anche per il frigo e per il cestino dei rifiuti. Mescolando i chicchi con un po' d'acqua, in pochi secondi si trasformano in un ottimo detergente per piatti: si strofinano con il composto ottenuto, si lasciano a mollo per alcune ore, e dopo il risciacquo saranno splendenti!

Eliminiamo tutti i profumatori d'ambiente sintetici
I profumatori d'ambiente sono diventati una vera e propria moda: venduti in una grande selezione di fragranze e packaging, sono un modo facile per ottenere una casa profumata in un attimo. Ma attenzione: queste fragranze spesso contengono VOC, composti organici volatili, che possono essere dannosi per la salute e l'ambiente. In realtà è molto semplice ottenere uno spray naturale fai da te, mescolando 10 parti di acqua tiepida, una parte di aceto e una dozzina di gocce di olio essenziale; per un profumo più intenso, si può spruzzare anche sui tappeti e sulle tende, oltre a ogni stanza della casa.

Ricicliamo gli oggetti in strumenti per la pulizia
E' facile riciclare gli oggetti di uso comune in strumenti per la pulizia: ad esempio, si possono utilizzare i chicchi di caffè usati per assorbire l'unto sulle padelle. La mollica di pane bianco è utile per pulire le macchie sui muri e su alcuni tipi di superfici particolari, come le pitture ad olio. Infine, tra gli benefici sconosciuti della birra, c'è la possibilità di utilizzarla per ravvivare i mobili in legno, pulire l'argento e perfino marinare la cena!

Categorie: Casa

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: