Escursioni guidate tra storia e natura per gli ospiti del Dolomiti Wellness Hotel Fanes

Pubblicato il: 16/08/2021
Autore: Redazione GreenCity

Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes in Alta Badia propone agli ospiti escursioni che, partendo direttamente dal 5 stelle di San Cassiano, permettono di scoprire la bellezza naturale dei Parchi Naturali Fanes-Senes-Braies e Puez-Odle, le tradizioni del popolo ladino e la storia preistorica e contemporanea di quest’area delle Dolomiti.

A San Cassiano, in Alta Badia, gli appassionati di escursioni trovano ad accoglierli come luogo ideale il Dolomiti Wellness Hotel Fanes, a 1.500 metri di altitudine. Il 5 stelle che, grazie alla sua posizione, permette di rimanere sempre a contatto con la natura in ogni momento della giornata. Attività sportiva all’aperto ed escursioni, cura del corpo e piatti gourmet da assaporare immersi in un panorama mozzafiato, regalano agli ospiti una vacanza indimenticabile.
Agli appassionati di escursioni, l’Hotel Fanes propone di base quattro percorsi guidati a settimana, e su richiesta anche altri due, tutti adatti anche alle famiglie con bambini. Attrezzati con giacche e scarponi, gli ospiti possono farsi fornire zaino e bastoncini dall’hotel e lasciarsi poi guidare da Jessica, guida di media montagna, tra i paesaggi delle Dolomiti, nella natura e nella storia dell’Alta Badia. La scelta tra percorsi è ricca, cambia sulla base dell’esperienza degli escursionisti e del tempo atmosferico e può includere dei tratti con impianti di risalita. L’escursione al massiccio montuoso di Santa Croce, ad esempio, permette anche ai meno esperti di godere del panorama e dell’esposizione verso sud camminando lungo sentieri facili.
L’altopiano della Gardenaccia, con il suo paesaggio lunare, a 1.700 metri di altitudine regala una vista panoramica sull’Alta Badia e sulle cime imponenti del gruppo di Fanes. Il Rifugio Scotoni, sull’Alpe Lagazuoi, è raggiungibile con diversi percorsi. Una chiesetta in legno commemora i caduti della Grande Guerra, che dovettero combattere contro il nemico e le estreme condizioni dell’alta montagna.
La storia la si comprende al meglio raggiungendo la vetta del Monte Lagazuoi a 2.778 metri di altitudine con vista dalle Conturines alle Cime di Fanes, dalle Tofane alle Odle e alla Marmolada. Percorrendo i sentieri per raggiungere la cima, si visitano trincee, casematte e gallerie della Grande Guerra. Il gruppo montuoso di Fanes e l’omonimo altopiano fan rivivere le leggende legate al Regno dei Fanes e la storia dell’Ursus ladinicus, i cui resti preistorici furono rinvenuti nella grotta delle Conturines.
L’Altopiano del Pralongià con i suoi prati fioriti a 2.100 metri di altitudine è chiamato l’Anfiteatro delle Dolomiti per la bellezza del panorama. Si possono ammirare vette come il Piz Cunturines e il Sassongher, il ghiacciaio della Marmolada e il Gruppo del Sella, massiccio che sorge in pieno territorio ladino e la cui vista è occasione per conoscere la storia del popolo ladino. Le escursioni durano 6-7 ore, sono di facile, medio-facile o media difficoltà, e sono disponibili anche per un singolo ospite.
Con l’Alta Badia Summer Card sono inoltre a disposizione illimitata le 11 funivie e seggiovie dell’Alta Badia in funzione d’estate e gli autobus pubblici.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Canali Social: