Alpeggio e transumanza in Val Gardena

Pubblicato il: 18/08/2021
Autore: Redazione GreenCity

A valle i contadini si assicurano che i prati siano falciati per portare il miglior foraggio invernale per i loro animali e per garantire un aspetto pulito dei villaggi alpini.

La Val Gardena, Patrimonio naturale mondiale dell'UNESCO, beneficia e gode di un paesaggio naturale e culturale alpino tradizionale, che è stato creato anche grazie al pascolo delle zone d'alta montagna, nel corso dei secoli. Proteggere e prendersi cura del bestiame al pascolo vuol dire anche prendersi cura di questo patrimonio.
I contadini di montagna portano le pecore, i bovini, le capre gli asini e i cavalli durante l'estate all'alpeggio e questi animali fanno in modo che il paesaggio alpino rimanga pulito e libero da sottobosco ed erbacce e si presenti nel pieno splendore di fiori ed erbe, diminuendo anche il pericolo di cadute sassi, smottamenti e valanghe.
Anche a valle, i contadini si assicurano che i prati siano falciati per portare il miglior foraggio invernale per i loro animali e per garantire un aspetto pulito dei villaggi alpini.
Le recinzioni cariche di elettricità sono necessarie perché le Alpi, da alcuni anni, sono di nuovo una delle zone di transito dei lupi. Per questo è un buon aiuto chiudere sempre con cura i cancelli, quando si entra e si esce, rimanere sui sentieri segnalati e tenere i cani al guinzaglio.
L'alpeggio e la transumanza rientrano nei temi importanti del progetto RESPECT THE DOLOMITES, un'iniziativa della Val Gardena volta a organizzare attività ed eventi per sensibilizzare tutti verso un utilizzo più sensato delle fonti di energia, un conseguente consumo moderato e, in generale, per aiutare a salvaguardare l'ambiente in cui viviamo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: