Estate 2022: scoprire la Carinzia tra natura, sport e cultura

Pubblicato il: 26/05/2022
Autore: Redazione GreenCity

La regione più meridionale dell’Austria riserva tante sorprese per una vacanza diversa, da non dimenticare.

Nel versante sud delle Alpi austriache si trova la Carinzia, che confina con l’Italia. Un territorio tutto da scoprire sia dal punto di vista paesaggistico, sia per gli aspetti culturali, molto influenzati dai costumi sloveni, ma soprattutto da quelli italiani. Una terra di mezzo, crocevia di popoli diversi e col tempo perfettamente entrati in connubio tra loro, dando vita a una cultura varia sotto ogni aspetto, dalla cucina alle tradizioni, dall’arte al piacere dell’ospitalità.
Paesaggisticamente ci troviamo tra dolci colline, vette imponenti e una miriade di laghi, di cui tanti balneabili, aspetto che consente di vivere una vacanza in montagna senza però rinunciare al piacere dei bagni estivi. Il tutto condito da un clima mite, influenzato da quello mediterraneo, che consente di godere giornate di sole e serate fresche di riposo. Vediamo, di seguito, gli aspetti più interessanti della Carinzia in estate.

I LAGHI DELLA CARINZIA
La Carinzia conta oltre 1000 laghi, la maggior parte balneabili, con temperature che raggiungono addirittura 28°. Ecco alcuni modi per apprezzarli e viverli appieno.

Pedalare intorno a dieci laghi: il “Gran tour dei laghi di Carinzia”
Un itinerario cicloturistico lungo 340 chilometri, nato come progetto “dei 10 laghi più belli della Carinzia”, ovvero, una cooperazione fra cinque destinazioni turistiche lacustri: lago Millstätter See, zona turistica di Villach – lago Faaker See – lago Ossiacher See, lago Wörthersee, lago Klopeiner See - Carinzia del sud e Nassfeld/Pramollo – lago Pressegger See – valle Lesachtal – lago Weissensee. La forma a otto del percorso consente di programmare e combinare le tappe a piacimento e chi desidera affrontare l'intero itinerario può già pregustare una vacanza cicloturistica in cui si pedala sempre nelle vicinanze di qualche caldo lago balneabile. Esistono pacchetti completi, che includono pernottamento, trasporto bagagli, materiale informativo, assistenza telefonica e altro.

5 esperienze speciali sull'acqua: laghi balneabili con valore aggiunto
Limitarsi a nuotare non basta per comprendere tutta la bellezza dei caldi laghi della Carinzia. Perché non provare a esplorare il lago Wörthersee con la tavola da stand-up-paddle? Chi preferisce prendersela con calma, apprezzerà il lago Wörthersee come ritrovo internazionale della “community” dello yoga. Mai sentito parlare della "zattera del gusto" sul lago Weissensee? Si tratta di un'occasione speciale per immergersi nella natura gustando le prelibatezze della gastronomia locale. Gli spiriti più avventurosi e romantici apprezzeranno le gite in canoa nelle Everglades del lago Faaker See o quelle in barca a remi nelle baie del lago Millstätter See.

IN BICI IN CARINZIA
La Carinzia è una terra che si presta molto ad essere visitata su due ruote: tanti infatti sono gli itinerari ciclistici di facile percorrenza che consentono di unire l’attività fisica al piacere della scoperta. Opportunità anche per affinare la tecnica sulla mtb e bike park per bambini.

15 chilometri unici in tutta l’Europa: il Flow Country Trail a Bad Kleinkirchheim
A Bad Kleinkirchheim si trova la pista da mountain bike più lunga d'Europa (15 chilometri). In Carinzia i mountain biker hanno a disposizione non meno di 3000 chilometri di percorsi autorizzati per mountain bike, per esempio nella Carinzia del sud, sulle Alpi Carniche e nella Gailtal o nei dintorni di Villach. Con la “Flow Trail Card” si possono percorrere da maggio a ottobre circa 30 flow trail in sei aree per mountain bike della Carinzia (i bikepark Nassfeld/Pramollo, lago Weissensee, Turracher Höhe, Bad Kleinkirchheim, Petzen, Koralpe).

Libertà in bicicletta: Ciclovia Alpe Adria e Ciclabile della Drava
Tra gli itinerari più celebri e frequentati in Europa, la Ciclovia Alpe Adria e la ciclabile della Drava sono i percorsi più adatti per le famiglie, per chi vuole provare per la prima volta una vacanza in bicicletta. La Ciclovia Alpe Adria parte da Salisburgo e, attraversando Villach, arriva fino a Grado, mentre, la ciclabile della Drava, lunga 510 chilometri, attraversa la Carinzia fino al confine croato-sloveno di Varaždin.

NON SOLO LAGHI. I FIUMI DELLA CARINZIA
La Carinzia è una terra d’acqua, dove è possibile fare tantissime attività sia in estate sia in inverno. Oltre ai tanti laghi, sono presenti anche diversi fiumi, tra cui i principali sono il Gail, il Lavant e la Drava.

Viaggio alla scoperta del fiume Drava in 12 tappe: il “Draupaddelweg
Il fiume più grande e più lungo della Carinzia è la Drava che come un tortuoso nastro verde attraversa il land più meridionale d'Austria. Oltre ai cicloturisti, sempre più numerosi sono anche i canoisti che in canoa canadese e in kayak (ma non mancano nemmeno i patiti dello stand-up-paddling) frequentano le aree ricreative costituite dal fiume. Nel 2022, quarto anno dall'inaugurazione del “Draupaddelweg”, sono proposti pacchetti specifici per esplorare quattro sezioni del fiume in 12 tappe. Per il ritorno, alla fine del tour o per raggiungere i punti di partenza di ogni singola sezione è a disposizione il rapido e pratico servizio bus navetta del Drau Paddel Center. Nell'alta valle della Drava si può usufruire anche della ferrovia. Naturalmente, si può utilizzare in autonomia sia il treno, sia la bicicletta. La via d'acqua “Draupaddelweg” si può facilmente abbinare ad escursioni in bicicletta e a piedi, o ad altre attività come la pesca, il golf e il volo in parapendio.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Canali Social: