Le “Giornate delle castagne” nella regione di Lana in Alto Adige

Pubblicato il: 30/08/2022
Autore: Redazione GreenCity

Nel Medioevo, la castagna era un prezioso alimento di base della popolazione e ancora oggi è uno degli ingredienti protagonisti dei piatti autunnali in Alto Adige.

Sono ormai 25 gli anni in cui i comuni di LanaFoiana e Tesimo-Prissianocelebrano da metà ottobre ai primi di novembre il frutto della castagnaKeschtnriggl, le Giornate delle castagne, è un evento che valorizza l’importanza della castagna nella storia di questo territorio, di cui il castagno e il suo frutto fanno da sempre parte nel paesaggio e nella cultura locali. Soprattutto nelle osterie o nelle cantine antiche, ricette a base di castagne vengono messe in evidenza e interpretate in stile moderno, anche grazie all’antica usanza del Törggelen.
Dal 16 al 30 ottobre 2022, alcuni ristoranti selezionati porteranno in tavola piatti tradizionali e sorprendenti creazioni innovative a base di castagna, riservando ai visitatori esperienze culinarie molto particolari, insieme ad un programma di eventi culturali, di usanze tradizionali e di appuntamenti escursionistici a tema in compagnia di una guardia forestale o di un contadino del posto che offriranno momenti piacevolmente interessanti.
"Keschtnriggl", il titolo della manifestazione, deriva dal nome dell’utensile in legno di castagno e salice, tipico del Burgraviato, che da secoli viene utilizzato per sbucciare le caldarroste. Sono stati proprio i contadini viticoltori del territorio intorno a Merano ad inventarlo, per evitare di sporcarsi le mani nello sbucciare le castagne arrostite. Il cesto, dalla caratteristica forma ovale, è lungo circa 70 centimetri ed è in grado di separare il guscio della castagna arrostita dal frutto, semplicemente scuotendo le caldarroste al suo interno.
Un personaggio immancabile nelle Giornate delle castagne è Johann Laimer, noto a tutti come “Hans”: ogni giorno di Keschtnriggl prepara le sue caldarroste davanti all’ufficio dell’Associazione turistica di Lana e dintorni in via Andreas Hofer a Lana e le offre, fumanti e gustose, ai passanti.
Il cuore dell’evento Keschtnriggl è la Festa a Foiana, che quest’anno si terrà il 16 ottobredalle 10.00 alle 18.00: musiche tradizionali, mercato contadino, artigianato tipico, bancarelle, piatti della tradizione contadina e specialità a base di castagna, escursioni guidate al Sentiero didattico sul castagno con le Guardie Forestali dalle 14 rappresentano il programma della giornata.
Il Sentiero didattico sul castagno di Foiana è un percorso particolarmente adatto ai bambini, perché in piano e senza difficoltà; dieci stazioni tematiche, in parte interattive, raccontano tutto sul castagno, dal legno ai frutti, illustrandone anche le diverse varietà. L’ingresso al sentiero è messo in evidenza da una grande scultura a forma di riccio, dopo il campo sportivo di Foiana.

Le Giornate delle castagne in questa zona di Alto Adige hanno portato alla creazione di una vera e propria linea di golose specialità con il marchio KESCHTNRIGGL:
• cuori di castagna originali del maso Wieserhof di Lana: una fine purea di castagne a forma di cuore, ricoperta di cioccolato e ripiena di panna montata;
• dolce di castagne e panettone del panificio Schmidt di Lana;
• pralina: una coppetta di fine cioccolato al latte, ripiena di soffice crema di castagne e gelatina di mirtilli rossi, ricoperta di cioccolato bianco; e panettone artigianale, addizionato con castagne locali selezionate, entrambi della pasticceria Mair Andreas di Nalles.
Un prodotto davvero innovativo è Castanea, il gin alla castagna, prodotto proprio nella zona di Lana e dintorni.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: