Commissione Europea: norme per aria e acqua più pulite

Pubblicato il: 28/10/2022
Autore: Redazione GreenCity

l'obiettivo è quello di un sostanziale miglioramento della qualità dell'aria in tutta Europa entro il 2030, con benefici lordi annuali stimati a 42 miliardi di € e fino a 121 miliardi di € nel 2030, a un costo inferiore a 6 miliardi di € all'anno.

La Commissione propone norme più rigorose sugli inquinanti dell'aria ambiente, delle acque superficiali e sotterranee e sul trattamento delle acque reflue urbane. Aria e acqua pulite sono essenziali per la salute delle persone e degli ecosistemi. L'inquinamento atmosferico da solo significa che ogni anno quasi 300 000 europei muoiono prematuramente e le nuove norme proposte ridurranno, di oltre il 75% in dieci anni, i decessi dovuti ai livelli del principale inquinante PM2,5, livelli che sono superiori agli orientamenti dell'Organizzazione mondiale della sanità.
Per quanto riguarda l'aria e l'acqua, tutte le nuove norme offrono un netto rendimento sugli investimenti grazie ai benefici per la salute, il risparmio energetico, la produzione alimentare, l'industria e la biodiversità. Traendo insegnamento dalle leggi in vigore, la Commissione propone sia di rendere più rigorosi i livelli consentiti di inquinanti sia di migliorare l'attuazione, in modo che gli obiettivi di riduzione dell'inquinamento siano più spesso raggiunti nella pratica. Le proposte odierne rappresentano un progresso fondamentale per l'obiettivo "inquinamento zero" del Green Deal europeo di avere un ambiente privo di inquinamento nocivo entro il 2050. Rispondono inoltre a richieste specifiche della Conferenza sul futuro dell'Europa.
Frans Timmermans, Vicepresidente esecutivo responsabile per il Green Deal europeo, ha dichiarato: "La nostra salute dipende dall'ambiente. Un ambiente malsano ha conseguenze dirette e costose sulla salute. Ogni anno centinaia di migliaia di europei muoiono prematuramente e molti altri soffrono di malattie cardiache e polmonari o di tumori indotti dall'inquinamento. Quanto più aspettiamo a ridurre l'inquinamento, tanto più aumentano i costi per la società. Entro il 2050 l'ambiente in Europa deve essere privo d'inquinanti nocivi. In altre parole dobbiamo muoverci oggi. Le proposte per ridurre ulteriormente l'inquinamento idrico e atmosferico sono l'elemento di forza di questo quadro."

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Ambiente

Tag:

Canali Social: