Juice Technology: sostiene un progetto di riforestazione in Spagna.

Pubblicato il: 25/10/2021
Autore: Redazione GreenCity

Di recente il produttore svizzero di stazioni di ricarica ha spostato in Spagna la campagna di riforestazione continua voluta per compensare l'impronta di carbonio2 dei suoi prodotti.

Juice Technology, uno dei principali produttori di stazioni di ricarica elettrica e del relativo software, nonché il principale produttore di stazioni di ricarica portatili per veicoli elettrici, da tempo ha fatto propria la pratica di piantare tanti alberi quanti sono necessari per neutralizzare le emissioni di CO2 derivanti dalla fabbricazione e dal trasporto dei suoi prodotti.
Un solo albero è sufficiente a compensare l'impronta di carbonio generata dalla produzione e dal trasporto di un JUICE CHARGER me. Dieci anni dopo essere stato piantato, un albero può assorbire ben 120 kg di CO2, compensando così in pochissimo tempo l'intera impronta di carbonio2 di un JUICE BOOSTER 2 o di un JUICE Phaser. Juice pianta anche fino a dodici alberi per ciascuna delle sue stazioni di ricarica più grandi, contribuendo a una mobilità più rispettosa del clima.
Juice ha avviato il primo progetto di riforestazione diciotto mesi fa, con la riabilitazione delle aree forestali decimate dal catastrofico incendio che nel 2017 colpì la provincia canadese della Columbia Britannica. Avendo completato questo progetto, l'azienda ha deciso di concentrare il suo impegno in Europa.
In Spagna, dove Juice è presente da un anno con la sua sussidiaria nazionale, c'è un urgente bisogno di riforestazione in una regione in cui la biodiversità è minacciata da grandi piantagioni di pini ed eucalipti in monocoltura. In Spagna, Juice sostiene l'impegno della Fondazione Lurgaia, che opera nell'ambito  della missione dell'associazione benefica One Tree Planted per creare un'area boschiva contigua di alberi nativi.
Gli interventi di riforestazione messi in atto nella provincia spagnola di Biscaglia mirano a ripristinare le foreste di Undabaso, che fanno parte della Riserva della Biosfera di Urdaibai. Sono state piantate più di 35 specie diverse di alberi. Gli alberi non piantati in monocolture, ma in ambienti dedicati alla promozione della biodiversità, possono vivere tranquillamente fino a 50 o 100 anni, assorbendo e sequestrando continuamente carbonio durante l'intero arco della loro vita. Gli alberi contribuiscono a purificare l'aria e l'acqua, producono ossigeno, prevengono l'erosione del terreno e forniscono materie prime neutre in termini di CO2. Inoltre, i progetti di riforestazione creano anche posti di lavoro.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: